Cerca
random image
random image
Society
Autonomia Tradita? Lo Statuto Speciale della Regione Siciliana

Commento storico, giuridico ed economico allo Statuto Speciale

€ 25,00

Lo Statuto Speciale della Regione Siciliana, antecedente anche alla Costituzione della Repubblica Italiana, emanato con Regio Decreto del 15 maggio 1946, da Re Umberto II di Savoia. 

Questo statuto rappresenta un unicum all’interno del sistema costituzionale. Un documento che rappresenta e attesta l’identità regionale siciliana nella sua particolarità all’interno della Repubblica. Ed il motivo sono le radici e il contesto storico-giuridico in cui trova forma. 

Nonostante questa storia, l’analisi che il professore Massimo Costa propone in questo saggio rende il tema della disapplicazione dello Statuto Speciale quanto mai attuale. La riforma del Titolo V ha fatto nascere un nuovo assetto istituzionale tra le regioni ordinarie e quelle a statuto speciale. Con la sola differenza, che l’autonomia Siciliana vede la sua integrità minata, e la costante disapplicazione dello Statuto ne è la prova. Un unicum che non va solo preservato in ossequio alle norme, ma perché ne dipendono le stesse sorti della Regione Siciliana. E che non tutti i guai dipendono dalle azioni dei siciliani che da questa situazione ne escono ampiamente danneggiati. 

Il commento mira a scandagliare e spiegare con dati alla mano, articolo per articolo, il significato dello Statuto Speciale per la Sicilia e cosa comporta la sua puntuale disattesa. 

ulteriori informazioni
Specifiche

ISBN 978-88-943381-7-1

247 pagine, 130x195 mm
Carta interno usomano 70 gsm
Stampato in Italia

Crediti

Progetto grafico e Impaginazione: Rise&Press